Soluzioni
Consulenza
Formazione
Area Clienti


NEWS

 


    tutte le news                news privacy                news sicurezza 81                news antiriciclaggio
«Colpiremo lavoro nero e false fatturazioni»

Saper leggere ciò che le scritture contabili raccontano, ma anche scoprire quel che le carte non dicono, magari perché non esistono, o sono state nascoste al Fisco.
Con un obiettivo su tutti: stanare gli evasori totali, ancora troppi nel nostro Paese. È questo, in sintesi, il messaggio che il comandante generale della Guardia di finanza, Cosimo D'Arrigo, lancia nel giorno che segna il 234° anniversario della fondazione del Corpo.
In un'ampia intervista al Sole 24 Ore (la prima da quando, un anno fa, fu chiamato al vertice della Gdf nei giorni roventi dello scontro fra il viceministro Visco e il generale Speciale), Cosimo D'Arrigo-catanese, 63 anni,una lunga esperienza nell'Esercito, già sottocapo di Stato maggiore della Difesa traccia le linee d'intervento delle Fiamme gialle nei mesi a venire, su tutti i diversi ambiti di competenza, dall'antiriciclaggio ai controlli sulla spesa sanitaria.
Dalla sua ha le cifre di un trend da record, che sarà reso pubblico oggi a Roma, alla presenza del ministro dell'Economia Giulio Tremonti. Tra le cifre che «Il Sole 24 Ore» è in grado di anticipare spicca, in particolare, il più 40% nel recupero a tassazione di redditi nascosti, fatto registrare nei primi 5 mesi dell'anno rispetto al corrispondente periodo del 2007. Ma D'Arrigo si fa forte soprattutto della convinzione che la lotta all'evasione si può vincere purché si utilizzino al meglio due armi: da un lato analisi scientifiche sofisticate, condotte con l'aiuto delle nuove tecnologie, dall'altro la capacità investigativa sul territorio, tipica di una forza di polizia quale è la Guardia di finanza.




HOME  -  SOCIETÀ  -  ORGANIZZAZIONE  -  SALA STAMPA  -  CONTATTI  -  MAPPA DEL SITO
©2003-2022 Alavie Srl - P.IVA 03820160962 - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy
Media system Service