Soluzioni
Consulenza
Formazione
Area Clienti


NEWS

 


    tutte le news                news privacy                news sicurezza 81                news antiriciclaggio
Ingorgo fiscale a fine aprile: in soli tre giorni dodici adempimenti

Un incrocio di 12 adempimenti destinati a trasformare la fine del mese di aprile in un tour de force per contribuenti, imprese e professionisti.

Con un primo appuntamento fissato al 28 aprile (data in cui si aprono i termini per l'istanza sul bonus sicurezza per tabaccai, ristoratori e commercianti), un secondo "assaggio", molto rilevante, il 29 aprile (elenco clienti e fornitori e adempimenti di bilancio per le società di capitali) e una grandinata di oneri in scadenza (o in partenza) il 30 aprile che vanno dalle istanze per le società non operative alla consegna al datore di lavoro del modello 730 al Mud.

Vediamo qui di seguito i principali adempimenti di fine mese:

1. Il bonus sicurezza
Dalle 10 del 28 aprile potranno partire le istanze all'agenzia delle Entrate per ottenere il credito d'imposta destinato a favorire
l'installazione negli esercizi commerciali di tabaccai, benzinai, ristoratori e farmacisti di strumenti destinati ad aumentare la
sicurezza delle attività svolte a contatto con il pubblico.

2. L'elenco clienti
Entro martedì 29 aprile i titolari di partita Iva dovranno inviare per via telematica all'amministrazione finanziaria gli elenchi clienti
e fornitori per il 2007. Proprio su questa scadenza ieri si sono fatti sentire i commercialisti, che hanno lamentato «l'assurda e
onerosa corsa contro il tempo» imposta dall'obbligo. Tanto che il presidente del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e
degli esperti contabili, Claudio Siciliotti, ha chiesto al ministero dell'Economia e all'agenzia delle Entrate «una moratoria almeno
fino a settembre».

3. I bilanci
Sempre entro il 29 aprile (l'anno bisestile impone di anticipare di un giorno una scadenza consolidata) Spa e Sapa devono
convocare, salvo che lo statuto preveda un termine più ampio, l'assemblea per l'approvazione del bilancio. Martedì 29 aprile è
anche la data termine per presentare il bilancio ai soci delle Srl.

4. Il modello 730
Entro il 30 aprile i contribuenti devono presentare il modello 730 al sostituto d'imposta che presta assistenza fiscale. Con la
necessità di tener conto di tutte le novità di quest'anno.

5. Rimborsi Iva trimestrale
Si chiude la prima "finestra" per chiedere il rimborso o la compensazione del credito Iva trimestrale

6. Le non operative
Non c'è una scadenza ufficiale, ma le società che non rientrano nelle cause di esclusione automatica e vogliono evitare di cadere
nella disciplina "di comodo" devono affrettarsi a presentare l'interpello disapplicativo all'amministrazione finanziaria. Tenendo
conto che gli uffici delle Entrate hanno 90 giorni per rispondere, il verdetto potrebbe arrivare appena in tempo per presentare il
modello Unico (entro il 31 luglio).

7. Estromissione dell'immobile
L'imprenditore che vuole estromettere un immobile in via agevolata dalla sfera dell'impresa deve manifestare l'opzione con il
comportamento concludente: è suffieciente annotare l'estromissione sul libro giornale o sul registro cespiti o sul registro degli
acquisti Iva in caso di contabilità semplificata

8. Il Mud
Appuntamento al 30 aprile anche per la consegna del Modello unico di dichiarazione ambientale, che va presentato dalle imprese
che producono (o gestiscono) rifiuti pericolosi o speciali al Catasto rifiuti presso la Camera di commercio.

9. I mezzi di pagamento
Mercoledì 30 aprile è infine la data della svolta per l'uso di contanti e assegni. Entrano infatti in vigore le disposizioni antiriciclaggio
che bloccano i pagamenti in contanti da 5mila euro in su e mettono pressoché al bando gli assegni trasferibili: i moduli non
potranno essere usati oltre i 5mila euro e per ottenerli sarà necessario pagare un'imposta di bollo di 1,5 euro.

10. Modelli intrastat
Scade il termine per presentare gli elenchi Intrastat relativi alle operazioni intracomunitarie realizzate nel primo trimestre.

11. Assicurazioni
Le compagnie di assicurazione che l'anno scorso hanno versato somme di denaro ai danneggiati devono comunicare i dati relativi
all'Anagrafe tributaria.

12. Sanità privata
Le strutture sanitarie private devono inviare online all'Agenzia i dati dei compensi incassati in nome e per conto dei medici
ospitati.




HOME  -  SOCIETÀ  -  ORGANIZZAZIONE  -  SALA STAMPA  -  CONTATTI  -  MAPPA DEL SITO
©2003-2022 Alavie Srl - P.IVA 03820160962 - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy
Media system Service