Soluzioni
Consulenza
Formazione
Area Clienti


NEWS

 


    tutte le news                news privacy                news sicurezza 81                news antiriciclaggio
Sicurezza sul lavoro: in dirittura d'arrivo il nuovo Testo Unico

28/02/2008 - Potrebbe essere convocato in via straordinaria la prossima settimana il Consiglio dei Ministri che approverà il nuovo Testo Unico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, in attuazione della Legge n. 123 del 3 agosto 2007.

Il Ministero del Lavoro ha messo a punto il Titolo I dello schema di decreto legislativo che attua l’articolo 1 della Legge 123/2007 e che riguarda il sistema istituzionale, la gestione della prevenzione nei luoghi di lavoro, la valutazione dei rischi, il servizio di prevenzione e protezione, la formazione, la sorveglianza sanitaria, la gestione delle emergenze, la partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori e le statistiche degli infortuni e delle malattie professionali.

Il nuovo decreto si applicherà a tutti i settori di attività, privati e pubblici, a tutte le tipologie di rischio e a tutti i lavoratori e lavoratrici, subordinati e autonomi, nonché ai soggetti ad essi equiparati.

Sarà istituito, presso il Ministero della Salute, il Comitato per l’indirizzo e la valutazione delle politiche attive e per il coordinamento nazionale delle attività di vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro, mentre, presso il Ministero del Lavoro e della previdenza sociale, si insedierà la Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro.
Al fine di fornire dati utili per programmare e valutare l’efficacia della attività di prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali e per indirizzare le attività di vigilanza, sarà istituito il Sistema informativo nazionale per la prevenzione (SINP) nei luoghi di lavoro.
Per contrastare il fenomeno del lavoro irregolare, è prevista la sospensione di un’attività imprenditoriale qualora si riscontri l’impiego di personale in nero in misura pari o superiore al 20% del totale dei lavoratori regolarmente occupati, ovvero in caso di violazioni della disciplina in materia di tempi di lavoro e in materia di tutela della sicurezza. La sospensione è comunicata all’autorità per la vigilanza sui contratti pubblici, la quale bloccherà la contrattazione dell’impresa sospesa con le pubbliche amministrazioni e la partecipazione a gare pubbliche. Queste disposizioni si applicano anche ai lavori nell’ambito dei cantieri edili.




HOME  -  SOCIETÀ  -  ORGANIZZAZIONE  -  SALA STAMPA  -  CONTATTI  -  MAPPA DEL SITO
©2003-2022 Alavie Srl - P.IVA 03820160962 - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy
Media system Service