Soluzioni
Consulenza
Formazione
Area Clienti


NEWS

 


    tutte le news                news privacy                news sicurezza 81                news antiriciclaggio
RFID, arrivano le linee guida europee

La Commissione raccomanda che i produttori di chip RFID effettuino una prima valutazione sulla privacy prima di commercializzare i propri prodotti, mentre alle industrie che prevedono di utilizzare i relativi chip è richiesto di firmare un codice di condotta per il corretto impiego. La Commissione ha proposto inoltre che le industrie che utilizzano RFID si accordino su un simbolo che renda immediatamente riconoscibili i prodotti che montano i chip, per segnalarne ai clienti la presenza. Suggerisce infine che i chip si disattivino automaticamente nell'istante dell'acquisto di un prodotto tracciato.

La Commissione ha avviato una consultazione di otto settimane con le parti interessate, compresi produttori, gruppi di consumatori e organizzazioni per la tutela della privacy. L'obiettivo è che le raccomandazioni siano adottate entro l'estate. Garantire che una tecnologia potenzialmente invasiva rispetti il diritto alla privacy dei cittadini è essenziale per il suo sviluppo, ha detto Selmayr. "La nuova tecnologia prenderà piede solo in un ambiente sano in cui la protezione dei dati è garantita", ha detto.

RFID potrebbe rivoluzionare le operazioni logistiche consentendo alle imprese di tracciare le loro merci dalla fabbrica allo scaffale del punto vendita.

Tre tipi di RFID tag sono attualmente in uso in Europa:

Tag RFID Passivo. Non necessita di una propria alimentazione, per attivare il circuito e per l'invio di brevi segnali digitali è sufficiente la tensione indotta dal segnale radio emesso dal lettore. In genere, queste informazioni comprendono un numero di identificazione unico, che punta a una voce in una base di dati.

Tag RFID Semi-passivo. Sono dotati di batterie incorporate per la gestione delle loro funzioni ma necessitano di energia indotta dal lettore del microchip che per 'avviarsi'. Questo consente loro di funzionare con livelli di potenza del segnale molto più bassi ed è quindi possibile la lettura a maggiori distanze rispetto ai dispositivi passivi. Essi sono, tuttavia, notevolmente più costosi.

Tag RFID Attivo. Dispongono di alimentazione propria. Questo consente di realizzare circuiti più complessi che supportino maggiori funzionalità.






HOME  -  SOCIETÀ  -  ORGANIZZAZIONE  -  SALA STAMPA  -  CONTATTI  -  MAPPA DEL SITO
©2003-2022 Alavie Srl - P.IVA 03820160962 - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy
Media system Service